Barbabrownies (brownies alla barbabietola)

Autore: Data: Settembre 8, 2015
  • Persone: 8
  • Preparazione: 10m
  • Cottura: 35m
  • Pronto in: 45m

Avete presente quelle giornate in cui vi sentite un po’ fiacchi e avete bisogno di energia immediata? Ecco, sabato per me era una di quelle giornate, e ho voluto fare un esperimento con l’estrattore. Avevo letto delle fantastiche proprietà della rapa rossa come integratore per gli sportivi ma anche come aiuto per i convalescenti, gli anemici e per i bambini un po’ deboli.

In frigo da tempo avevo una confezione di barbabietole già cotte che stavano aspettando il loro momento di gloria e così, aggiungendo anche un pezzettino di zenzero, un limone e due mele, ho preparato un estratto spettacolare!!! So che l’idea può sembrare orribile (anche io all’inizio ero un po’ scettica), ma dopo averlo assaggiato sono rimasta sorpresa! Ma la sorpresa più grande è stata che è piaciuto anche a Fede, che evita le barbabietole come la peste 🙂

Quindi, se avete modo di provare, fatelo! La sensazione dopo averlo bevuto è stata pari a quella di un maratoneta dopo aver assunto una bustina di carboidrati o di Braccio di Ferro dopo aver mangiato la sua lattina di spinaci. Da zero a dieci! Incredibile!
Mi sono sentita subito rinvigorita e tonica, e credo che da oggi le barbabietole non mancheranno mai nella mia lista della spesa.

Dopo aver preparato l’estratto però mi sono chiesta se ci fosse un modo per riciclare gli scarti, e anche questa volta la risposta mi è venuta dal mio libro-bibbia di Marco Bianchi. In neanche 10 minuti l’impasto era già in forno e anche stamattina questi deliziosi Brownies sono stati la colazione di Sara.

Ecco come ho fatto.

Ingredienti:

  • 150 grammi di mandorle
  • 250 grammi di rapa rossa lessata
  • 200 ml di latte di soia
  • 120 grammi di zucchero di canna
  • 250 grammi di farina di riso integrale (io di farro integrale)
  • 50 grammi di cacao amaro in polvere
  • 50 ml di olio di mais (io di semi di vinacciolo)
  • 1/2 bustina di lievito per dolci

In un robot da cucina frullate le mandorle fino a renderle farina. Aggiungete tutti gli altri ingredienti e frullate ancora, fino a quando saranno ben amalgamati.

Mettete il composto in una teglia ricoperta di carta da forno e livellatelo per dargli uno spessore uniforme. Infornate a 200° per 35 minuti e dopo che si sarà raffreddato ricavate i classici quadratini a stelle e strisce 🙂

Accompagnate questi deliziosi brownies con una tisana all’ortica, al tarassaco o all’aneto. Sia le barbabietole che l’ortica, il tarassaco e l’aneto sono i rimedi naturali più efficaci per aiutare chi soffre di anemia o è carente di ferrro. Le barbabietole sono delle “botti” di ferro e favoriscono naturalmente la produzione di globuli rossi. Sono inoltre ricchissime di antociani, di vitamine (B1, B2, B3, A e C) e sali minerali (potassio, calcio, ferro e forforo) e sono ottime per depurare il fegato.

Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti