Gnocchi di piselli al pesto

Autore: Data: Febbraio 2, 2016
  • Porzione : 4
  • Persone: 4
  • Preparazione: 20m
  • Cottura: 5m
  • Pronto in: 25m

Dopo il successo riscosso dagli gnocchi di cannellini prima, e dagli gnocchi di ceci poi, non potevo non cavalcare l’onda del legume nascosto! E siccome all’appello mancavano ancora i piselli, ieri li ho proposti alle pupe sotto queste mentite spoglie, conditi con dell’ottimo pesto fresco. Il risultato è stato fedele alle aspettative: spaz-zo-la-ti! Sono piaciuti anche a Fede, e anche questo per me è un risultato di tutto rispetto 🙂
Il bello di questi gnocchi di piselli è che li potete preparare anche in anticipo, come ho fatto io strategicamente prima di recuperare Sara e Margherita dall’asilo. Avevamo in programma una festicciola di compleanno e sapevo che una volta rientrate non avrei avuto molto tempo per cucinare. Così, dopo averle bagnettate e cambiate,  è bastato accendere il gas, tuffare gli gnocchi nell’acqua bollente e, una volta affiorati, condirli con il sugo.
Grazie al giusto mix di carboidrati (rappresentati dalla farina integrale) e le proteine vegetali contenute nei piselli, questo primo piatto è in realtà un piatto unico. Se lo abbinate a un contorno di verdure portatrici sane di vitamina C (come le carote, la zucca, i peperoni), garantirete al ferro il giusto assorbimento da parte dell’organismo.

Ingredienti:

  • 500 grammi di piselli (vanno bene sia quelli freschi che quelli surgelati che quelli in lattina, dipende da quanto tempo avete!)
  • 100 grammi di ricotta
  • 150 grammi di farina integrale tipo 2
  • pesto per condire
  • formaggio grattugiato q.b.

Dopo aver lessato i piselli frullateli con il mixer (io con il bimby), riducendoli in una purea liscissima (non si devono sentire le bucce, che i più piccini potrebbero non gradire). Se volete potete aiutarvi aggiungendo una tazzina da caffé di acqua.
Aggiungete la ricotta e la farina e frullate nuovamente. Se il composto vi sembrasse troppo molliccio, aggiungete altra farina fino ad arrivare alla consistenza desiderata. Versate un po’ di farina sulla spianatoia e lavorate l’impasto con le mani, formando dei cilindri allungati. Aiutandovi con un coltello ricavate da ciascun cilindro gli gnocchi, dando loro la misura che preferite. Io ho ottenuto quattro porzioni abbondanti da “adulto” . Se, come me, avete bimbi a casa e per loro sono sufficienti delle mezze porzioni, potete tranquillamente congelare gli gnocchi prima di lessarli. Quando vorrete cucinarli, vi basterà tuffarli nell’acqua bollente senza bisogno di scongelarli.

In una pentola portate a bollore l’acqua, salate e tuffate gli gnocchi un po’ alla volta, raccogliendoli con una schiumarola quando affiorano.
Trasferiteli in una padella, unite il pesto, mescolate a fuoco basso per qualche minuto e servite agli affamati con una golosa pioggia di parmigiano grattugiato!

Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti