Granella di nocciole

Autore: Data: Agosto 20, 2015
  • Preparazione: 0m
  • Cottura: 12:000 h
  • Pronto in: 12:000 h
Stagionalità: Tags: , ,
Ingredienti:

Se come me avete preso gusto a preparare bevande vegetali ma non riuscite a stare dietro all’accumularsi di okara (scarti dell’estrattore derivanti dall’estrazione a freddo di semi e frutta oleosa), che sarebbe un peccato buttare, ecco un’idea furba che vi permetterà di trasformare questi scarti in preziosi ingredienti conservare in dispensa e tirare fuori al bisogno.

Quello che vi serve è solo un essiccatore. Essiccatoreee? Direte voi. Sì, un essiccatore, come quello che uso io, super basico, che ho acquistato su internet spendendo una trentina di euro o poco più. Credetemi, è uno strumento davvero utile in cucina e adesso non potrei più farne a meno. Non è una marchetta, ve lo dice una che odia accumulare aggeggi ed elettrodomestici non necessari e che cerca di ottimizzare al massimo pochi validi alleati in cucina! Quindi, se ci state anche solo lontanamente pensando, ascoltate la zia: fatevelo regalare a Natale, e non ve ne pentirete! Con l’essiccatore potete preparare delle ottime mele, banane, albicocche secche, che le mie pupe divorano alla velocità della luce, dei pomodori secchi (deliziosi!), dei funghi secchi quando è la stagione; potete salvare ed essiccare gli scarti della verdura (le bucce delle carote, dei porri, le parti meno nobili dei finocchi, della cipolla, eccetera) per ottenere del dado vegetale prodotto da voi o, ancora, dei sali aromatizzati alle verdure o alle spezie. Insomma, gli utilizzi sono davvero tanti e più lo userete più ne scoprirete!

Tornando a noi, quello che volevo dirvi oggi è che, mentre dormivo, l’essiccatore ha lavorato per me e stamattina ho trovato della splendida granella di nocciole, realizzata mettendo ad essiccare l’okara di nocciole prodotta ieri con l’estrattore!

Questa granella può essere la base per dare quel tocco in più alle verdure grigliate (provatela!), insaporire lo yogurt della colazione (provate a scaldarla in padella con del miele, dello sciroppo d’acero o di agave, aggiungete dei fiocchi d’avena e lasciate raffreddare, quindi unite il composto ad una tazza di yogurt greco 0%), sulla pasta, sul gelato, frullata e mescolata alla farina integrale nella preparazione di panificati e dolci, mescolata al miele per renderlo ancora più nutriente, frullata insieme allo zucchero di canna per un sapore sorprendente nel caffè o semplicemente così com’è, al naturale (a cucchiaiate!).

 

Stagionalità: Tags: , , Ingredienti:
Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti