Latte di cocco e la sua farina in 90 secondi

Autore: Data: Settembre 18, 2015
  • Porzione : 4
  • Persone: 4
  • Preparazione: 2m
  • Cottura: 0m
  • Pronto in: 2m
Stagionalità: Tags: ,
Ingredienti: ,

Se l’avete già assaggiato, converrete con me che il latte di cocco (non la “panna” di cocco) è la cosa più buona, più rinfrescante, più nutriente del mondo!

Usata come alternativa al latte vegetale perchè privo di lattosio e di glutine, questa bibita è ricchissima di vitamine, sali minerali (tra cui il potassio, un super tonico muscolare) e oli vegetali. Viene utilizzata come rimedio naturale per alleviare la gastrite e dare sollievo all’intestino.

In commercio si trova abbastanza facilmente anche presso la grande distribuzione, ma ha però un difetto non trascurabile: costa tantissimo!!!

E così ieri sera, dopo che le pupe si erano ciucciate tutta l’acqua di un cocco con una cannuccia in perfetto stile Hawaii, ho messo la polpa a mollo nell’acqua per 12 ore per ammorbidirla e stamattina ho autoprodotto un latte buonissimo e contemporaneamente ho ricavato una farina di cocco pura al 100%.

Il procedimento che vi spiego è per quelli che come me hanno la fortuna di avere in dotazione un estrattore, ma è possibile autoprodurre il latte di cocco anche in altro modo. Quindi, amici dell’estrattore, ecco cosa vi serve per ottenere una soddisfacente brocca di latte di cocco:

Ingredienti:

  • 350 grammi di polpa di cocco
  • 750 ml di acqua

Dopo aver lasciato la polpa di cocco a mollo in acqua per 12 ore, tagliatela a pezzetti e mettetela nell’estrattore, alternandola all’acqua. Fate quindi un secondo passaggio, dopo aver bagnato gli scarti con parte del latte così ottenuto (4-5 cucchiai andranno bene).

Fatto! Mettete il latte in una brocca con il tappo e conservatelo per un giorno, uno e mezzo al massimo.

Gli scarti saranno già secchi a sufficienza per essere utilizzati come farina per preparare delle barrette, delle torte, dei biscotti, insomma pronti all’uso! Se volete che si conservino per più tempo metteteli per una notte nell’essiccatore oppure, semplicemente, congelateli.

Ricetta senza estrattore:

In questo caso vi servirà 1 litro di acqua e 130 grammi di farina di cocco (questa si trova ormai praticamente dappertutto). Fate bollire l’acqua ed aggiungete la farina. Spegnete la fiamma e mescolate, poi lasciate riposare per 30 minuti, al coperto. Con un colino a maglie fitte separate il liquido dalla polpa e lasciatelo raffreddare. Trasferitelo in frigo e servite fresco, dopo averlo mescolato bene (la parte più grassa si sarà separata da quella più liquida), magari con del ghiaccio e una spolverata di cacao amaro!

Se invece volete ottenere della panna di cocco non mescolate, ma prelevate con un cucchiaio la parte più grassa che sarà rimasta in superficie; potete utilizzarla come salsa per preparare piatti dolci o salati (io adoro il riso basmati al cocco!).

Un’idea cosmetica per voi amiche: provate a spalmare la panna di cocco sulla pelle come idratante, è portentosa!

Stagionalità: Tags: , Ingredienti: ,
Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti