Ragù di seitan

Autore: Data: 11 Settembre, 2015
  • Persone: 6-7
  • Preparazione: 10m
  • Cottura: 40m
  • Pronto in: 50m
Stagionalità:
Ingredienti:

Noi non siamo dei consumatori seriali di tofu e seitan, perchè preferisco cucinare cibo “vero” – passatemi il termine – al posto dei preparati e lavorati, ma ieri sera abbiamo invitato la famiglia di Fede a cena e volevo proporre loro qualcosa di buono, di diverso, di saporito, che andasse bene anche per le bambine. Ed ecco che ho voluto provare a fare questo esperimento, partendo da due hamburger di seitan che avevo comperato.
Nella versione classica, il ragù di seitan si prepara partendo dal seitan al naturale, che si trova facilmente in commercio anche nella grande distribuzione.

Il seitan si ottiene dal glutine del grano tenero, impastando acqua e farina, risciacquando la massa ottenuta con dell’acqua corrente per eliminare l’amido ed estrarre poi il glutine, ovvero la parte proteica della farina. Successivamente si fa bollire l’impasto in acqua calda con spezie e salsa di soia e, finalmente, si ottene il seitan.

Lo dico ufficialmente, prima o poi voglio provare anche ad autoprodurlo, non è difficilissimo ma richiede un po’ di tempo; in questo periodo – come sempre del resto – da noi si va sempre di corsa e per ora vi confesso che trovarlo pronto è una gran comodità.

Nonostante partissi da una base alternativa, il risultato è stato più che soddisfacente: con due hamburger da 90 g ciascuno (quindi 180 grammi di seitan in tutto), ho potuto sfamare due piccine e 5 adulti.

Ecco come ho fatto:

Ingredienti:

  • un gambo di sedano
  • una carota
  • una cipolla rossa o uno scalogno
  • 180 grammi di seitan
  • 700 grammi di passata di pomodoro
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • olio evo qb
  • sale qb

Per prima cosa tritate nel mixer la cipolla, il sedano e la carota e mettetele a soffriggere con poco olio in una padella dai bordi alti. Pulite il mixer e frullate a questo punto il seitan, riducendolo a pezzetti piccolini. Trasferite il “macinato” nella padella, insieme alla salsa di pomodoro, a poca acqua che avrete usato per sciacquare la bottiglia della passata (mezzo bicchiere circa) e al concentrato. Mescolate bene e abbassate la fiamma, lasciando cuocere per 30-40 minuti.
Verso la fine, aggiustate di sale e, se vi piace, aggiungete un cucchiaino di paprica dolce.

Questo ragù è perfetto per condire la pasta integrale ma va benissimo anche per gli gnocchi. Se non lo dichiarate non si noterà la differenza rispetto al ragù classico. Sara e Margherita lo hanno apprezzato tanto!

Con le bambine siamo sempre stati onesti sulla nostra scelta di non mangiare più carne, tuttavia non gliel’abbiamo mai imposta, soprattutto nelle situazioni esterne alla vita di casa (ad esempio all’asilo, dai nonni, da amici, al ristorante). Diciamo che Sara e Maggie sono latteo-ovo-vegetariane part-time, perché sia io che Fede non vogliamo imporre loro costrizioni che in qualche modo le etichetterebbero, soprattutto con i loro piccoli amici. Sara ha 4 anni e mezzo, Margherita 2 e mezzo, e sono entrambe troppo piccole per sostenere e argomentare una discussione sul perchè loro non mangiano la carne. Entrambi siamo certi che negli anni sapranno fare la scelta più giusta. Nel frattempo, noi ci limitiamo a dare l’esempio e ad essere coerenti, a casa e fuori, con le nostre convinzioni. E loro sono felici di sapere che a casa anche loro non mangiano gli animali, che la mamma non li cucina peché non vuole che venga fatto loro del male – questa è la versione soft che abbiamo scelto di usare – e che se vogliono, quando sono al ristorante, possono scegliere liberamente cosa magiare. Ogni tanto provo a pilotarle, perché ci sono dei cibi che non voglio che mangino – tipo i wurstel! -, per l’enorme quantità di schifezze che contengono, ma in ogni caso cerco di rendere il momento del pasto quanto più sereno possibile e di non caricarlo di ansie eccessive.

Quindi il senso di questo post è: tutti scialli, buon appetito!

Stagionalità: Ingredienti:
Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti