Torta di mele integrale senza grassi!

Autore: Data: Settembre 28, 2015
  • Porzione : 6-8
  • Persone: 6-8
  • Preparazione: 10m
  • Cottura: 30m
  • Pronto in: 40m

Avete presente quelle giornate in cui ogni impegno è incasellato alla perfezione e da quando premete lo “start” poi dovete fare mille cose, una dopo l’altra, senza sgarrare rispetto alla tabella di marcia? Ecco, questa torta di mele nasce proprio dall’esigenza di unire l’utile (stirare) al dilettevole (cucinare), il tutto con meno di un’ora a disposizione. Io ci ho provato e vi assicuro che un’ora di tempo è una risorsa enorme se, come me, andate sempre di fretta!
Dicevo..dovevo stirare..Calcolando che il mio ferro a vapore ci mette cinque-dieci minuti per arrivare a temperatura ed essere pronto, ho pensato che avrei potuto impiegare questo “tempo morto” per fare qualcosa di buono e confortevole con le mele biologiche che avevamo comperato ieri in occasione delle Biofattorie Aperte.
La cosa fantastica di questa ricetta poi, è che contiene solo 5 ingredienti sanissimi e naturali, non contiene grassi nè uova e potete proporla ai vostri cuccioli come colazione o come merenda senza sensi di colpa di nessun genere (anche voi potete concedervi il bis!)

Per prepararla vi basterà radunare:

  • 200 grammi di farina integrale
  • 60 grammi di zucchero di canna grezzo
  • 180 ml di latte vegetale (io di soia, alla vaniglia)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 3 mele (io bio, con la buccia)

Frullate insieme lo zucchero ed il latte. Aggiungete lentamente la farina e il lievito, incorporandoli bene al resto. Se usate delle mele non bio sbucciatele, altrimenti saltate questo passaggio e tagliatele a fettine sottilissime. Accendete il forno a 180° e trasferite il composto in una teglia rotonda, ricoperta di carta da forno. A questo punto, distribuite le fettine di mele come più vi piace, e infornate per una mezz’ora. Da quel punto in poi potete leggere un libro, rilassarvi, farvi un sonnellino.. Io che non sono programmata per stare ferma, ho approfittato per stirare, ed ho finito in tempo per estrarre dal forno questa meraviglia!

Un grazie speciale va a Mammarum per l’ispirazione. La prossima volta proverò ad aggiungere dell’uvetta ed un pizzico di cannella, oppure qualche goccia di cioccolato fondente o una spolverata di granella di nocciole. Oppure potrei sostituire le pere alle mele, e aggiungere all’impasto qualche cucchiaio di cacao amaro. Come vedete le declinazioni sono tantissime, questa è una base fantastica da cui partire per sbizzarrirvi e per trovare la vostra torta di mele del cuore!

Chi sono? O meglio, chi sono diventata? Prima che io e Fede..

Ultime Ricette

Articoli recenti